Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)French (Fr)Español (Es)Nederlands (NL-nl)

Fronte Scuola

News Letter

Iscriviti inserendo la tua e-mail per ricevere tutti i nostri eventi e le novità che verranno organizzati all'interno dell'area protetta.

Facebook



Login



Raganella PDF Imprimer Envoyer
There are no translations available.

Raganella

 

Nome Scientifico Hyla arborea

 

Classe Anfibi
Ordine Anuri
Famiglia Hylydae
Dimensioni Lunghezza: 5 cm.

 

alt IDENTIFICAZIONE E COMPORTAMENTO
Un piccolo anfibio anuro verde chiaro, molto mimetico e difficile da individuare nella vegetazione in cui vive e su cui rimane immobile per intere giornate, mentre di notte si lancia sugli insetti per cadere su un altro appoggio.
La sua colorazione può variare rapidamente e può essere da gialla fini a marrone chiazzato. Le sue zampe sono dotate di piccole ventose che le consentono di aderire sugli steli e di arrampicarsi con estrema agilità: i liquidi persi dalla pelle con l’evaporazione diurna vengono integrati dall’umidità notturna assorbita dalla pelle stessa. Il maschio per cantare gonfia molto la gola, formando una sfera bianco-giallastra che funge da cassa armonica. I suoi nemici, soprattutto nell’epoca giovanile, sono gli uccelli di canneto, come i rallidi e alcuni ardeidi.
 
 
 
alt VOCE
Un gracidio ritmico e ripetuto, “krak-krak-krak”, emesso con circa 3-6 impulsi al secondo in primavera di giorno e, d’estate, soprattutto di notte, anche in coro, comunque esclusivamente dai maschi.
 
 
 
alt HABITAT
Ambienti palustri, campagne, giardini, purchè umidi e con una presenza di acqua, anche se in piccole pozze o canali, in pianura e in collina.
 
 
 
alt ALIMENTAZIONE
Insetti.
 
 
 
alt RIPRODUZIONE
Gli accoppiamenti avvengono in primavera inoltrata nelle pozze: i maschi abbracciano le femmine da dietro e le stimolano fino a che queste non emettono le uova, fecondandole immediatamente.
Le uova, piccolissime, giallognole e avvolte in una sostanza gelatinosa, vengono deposte in fasi successive e in località diverse, per facilitare il successo della riproduzione indipendentemente dal prosciugamento di alcune pozze, tra aprile e giugno.
Le uova si attaccano alla vegetazione acquatica in gruppetti di 10-20: i girini possono raggiungere anche i 4,5 cm di lunghezza in pozza perenni, ma sono generalmente più piccoli quando, dopo due mesi, inizia la metamorfosi, che lo trasforma in una minuscola ranocchia che raggiunge le rive della pozza e si infila nella vegetazione: in tre anni raggiunge le dimensioni da adulto e la maturità sessuale.
 
 
 
alt STATUS E CONSERVAZIONE
E’ diffusa e numerosa in gran parte dell’Europa, esclusi penisola Iberica, Baleari e sud della Francia, oltre alla regioni settentrionali e all’Inghilterra dove è stata introdotta in alcune zone, fino all’Unione Sovietica, al Mar Caspio e all’Asia Minore.